Commodities, cosa sono?

di Redazione 1

Commodity è un bene per cui c'è domanda ma che è offerto senza differenze qualitative sul mercato...

Con Commodity (singolare di commodities) si indica un bene per cui c’è domanda ma che è offerto senza differenze qualitative sul mercato, più in genere indica le materie prime, cioè i beni necessari alla sopravvivenza dell’uomo ed al suo benessere.

Commodity indica un bene fungibile, ossia significa che il prodotto è lo stesso indipendentemente da chi lo produce. Una commodity deve essere facilmente stoccabile e conservabile nel tempo, cioè non perdere le caratteristiche originarie.

Proprio per l’assenza di differenze tra le commodities, una commodity è facilmente negoziabile sui mercati internazionali. Il prezzo di una commodity viene determinato dal mercato e di solito le commodities sono prodotti agricoli o prodotti di base non lavorati come l’oro, il sale, lo zucchero, il caffè.

Le più importanti commodities sono Energia, Cereali, Metalli, Carni, Prodotti coloniali e tropicali, Fibre e Legname da costruzione.

Le commodities vengono scambiate fisicamente nel mercato spot o cash, mentre chi vuole fare operazioni speculative operano nel mercato dei futures.

Non a caso le commodities possono rappresentare un’attività sottostante per vari tipi di strumenti derivati, tra cui appunto i futures.

Si parla di commodification quando beni o servizi di un determinato mercato perdono la loro differenziazione. Solitamente succede quando si espande la conoscenza per offrire quel bene o servizio.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>