Piano industriale Biancamano 2010-2012

di Redazione Commenta

Il titolo del Gruppo Biancamano sta guadagnando nella giornata di oggi oltre il 3% e questa fiducia..

Il titolo del Gruppo Biancamano sta guadagnando nella giornata di oggi oltre il 3% e questa fiducia è dovuta in parte alla presentazione del piano industriale 2010-2012 che va a sostituire il piano industriale precedente presentato soltanto 8 mesi fa.

L’amministratore delegato di Biancamano Massimo Delbecchi ha affermato che è stato necessario elaborare un nuovo piano industriale dopo l’acquisizione dell’azienda concorrente Manutencoop circa due mesi fa.


Il piano industriale presentato oggi vede l’azienda, leader nella gestione integrata dei rifiuti, aumentare il fatturato del 10% e l’Ebitda del 12% da qui al 2012.


L’esercizio 2009 dovrebbe chiudersi sfondandando i 110 milioni di euro di fatturato, ma nel corso dei prossimi 3 anni l’azienda conta di arrivare a 312 milioni di euro alla fine del 2012. Massimo Delbecchi non ha escluso nuove acquisizioni durante il triennio presente nel progetto, ma ha aggiunto che dal 2010 verrà elargito il dividendo.

Purtroppo il 2009 non ha permesso a Biancamano e a molte altre aziende di staccare la cedola, ma il numero uno della società ha rassicurato che il 2010 sarà l’anno del dividendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>