Piazzaffari: cos’è e come funziona?

di Gianni Puglisi Commenta

Emblema dell’economia milanese, Piazzaaffari o Piazza degli Affari è una delle principali piazze della capitale meneghina poco distante da Piazza Duomo. Piazzaffari è meglio conosciuta come uno dei centri degli affari e delle attività finanziarie del Belpaese, oltre che essere la piazza dove risiede la Borsa di Milano. La Borsa di Milano è la sede del mercato finanziario italiano ed è stata istituita il 16 gennaio 1808.

All’interno della Borsa di Milano avviene la contrattazione degli asset e delle varie attività finanziarie suddivise in diversi mercati a seconda dei prodotti negoziati. Gli investitori e tutti coloro che vogliono negoziare gli asset non è detto che debbano recarsi a Piazzaffari per contrattare, ma è possibile utilizzare una delle piattaforme di trading online offerte dai Broker, tra cui Plus500 Italia.

Piazzaffari: le contrattazioni gestite dalla Borsa Italiana

Il sistema di contrattazione gestito dalla Borsa Italiana, che ha sede a Piazzaffari, si suddivide in diversi mercati, a seconda dei prodotti oggetto di negoziazione.

MTA (Mercato Telematico Azionario)

Il Mercato Telematico Azionario è rivolto alla quotazione di listed companies di medio-grande dimensione. Sull’MTA sono negoziati i titoli azionari, i bonds, i diritti di opzione, i convertibili e i warrant.

All’interno del Mercato Telematico Azionario sono presenti:

  • il segmento STAR – dedicato alle imprese con capitalizzazione compresa tra 40 milioni e 1 miliardo di euro,

  • FTSE MIB,

  • FTSE Italia All-Share,

  • FTSE Italia Mid Cap,

  • FTSE Italia Small Cap.

MIV (Mercato degli Investment Vehicles)

Il Mercato degli Investment Vehicles è il luogo “virtuale” rivolto ai veicoli di investimento (fondi di private equity, fondi chiusi immobiliari, investment company e SPAC-Special Purpose Acquisition Company).

AIM Italia

Si tratta di un mercato regolamentato da Borsa Italiana S.p.A. attivo dal 1º marzo 2012, nato in seguito all’operazione di accorpamento dei mercati AIM Italia e MAC.

È composto delle piccole e medie imprese italiane ad alto potenziale di crescita che sono quotate nell’indice FTSE AIM Italia.

L’obiettivo di questo mercato è quello di ottimizzare i mercati dedicati alle piccole-medie imprese e rendere più agevole il processo di quotazione.

IDEM

Il mercato di riferimento, IDEM (Italian Derivatives Market), è suddiviso in due segmenti:

  • AGREX (Agricultural Derivatives Exchange), segmento dell’IDEM dedicato ai derivati da prodotti agricoli,

  • IDEX (Italian Derivatives Energy Exchange) segmento dedicato ai prodotti derivati energetici.

Bonds

Borsa Italiana SpA, avente sede fisica a Piazzaffari, gestisce i seguenti quattro mercati obbligazionari:

  • MOT (Mercato Telematico delle obbligazioni e dei Titoli di Stato), fondato nel 1994 e suddiviso nei segmenti DomesticMOT ed EuroMOT. Il MOT è il mercato all’interno del quale sono negoziate tutte le tipologie dei titoli di Stato;

  • SeDeX, è il segmento dedicato alla negoziazione di Certificates e Covered Warrant;

  • ExtraMOT, si tratta del segmento all’interno del quale avviene la negoziazione di tutti i bonds emessi da soggetti italiani ed esteri;

  • ExtraMOT PRO, questo segmento è rivolto solo ed esclusivamente ad investitori professionali.

ETF Plus

In questo mercato sono negoziati i fondi comuni aperti, gli ETF (Exchange traded funds), gli ETN (Exchange traded notes) e gli ETC (Exchange traded commodities).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>