Apple pronta a presentare nuovi modelli iPhone e iPad

di Gianni Puglisi Commenta

Giovedì 9 settembre i nuovi modelli: riusciranno a far mantenere a Cupertino l'attuale quota di mercato?

Il successo incredibile di iPhone 6, che è riuscito ad aumentare la quota di mercato posseduta da Apple nel mercato mondiale degli smartphone a scapito dei ben più economici dispositivi basati su Android, implica ora una sfida non banale per Tim Cook: la sfida è quella di mantenere i livelli raggiunti.

Il compito non è facile perché, se mercoledì 9 settembre Apple non stupirà tutti (addetti ai lavori e consumatori) stravolgendo le aspettative, i nuovi iPhone 6S saranno esteticamente molto simili se non identici a quelli attuali sebbene con caratteristiche tecniche migliorate.

Apple, infatti, ha fino a questo momento applicato un ciclo di innovazione costante per i device iPhone (che contribuisce ormai per poco meno del 70% al fatturato complessivo della società), basato su modifiche radicali ogni due anni intervallate da un modello intermedio caratterizzato invece da miglioramenti di tipo incrementale. I nuovi iPhone 6S dovrebbero così differenziarsi dai due modelli attuali con display da 4,7 o 5,5 pollici per la presenza della tecnologia Force Touch (che ha debuttato con Apple Watch e che riesce a distinguere il livello di pressione esercitato dal dito sullo schermo per eseguire così azioni diverse), per un processore più potente abbinato a una maggiore quantità di memoria ram e per una fotocamera migliorata, con risoluzione di 12 Megapixel contro gli 8 attuali e capace di registrare anche video in qualità 4K.

Si tratta di caratteristiche migliorative che non devono essere sottovalutate, dal momento che l’esperienza dei modelli precedenti ha evidenziato come molti utenti preferiscano cambiare lo smartphone ogni due anni, spesso prediligendo proprio il modello caratterizzato dalla S, che tiene conto (risolvendoli) di eventuali problemi riscontrati nella versione precedente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>