Bolla speculativa mercato immobiliare italiano

di Redazione Commenta

Il Presidente dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili, Paolo Buzzetti, ha posto l’accento sul fatto che occorre soffermarsi sulle criticità che invece riguardano il settore.

Dal 2007 ad oggi anche in Italia la crisi ha lasciato il segno sul settore immobiliare. In media i prezzi delle case rispetto a cinque anni fa sono scesi, anche sensibilmente in molte aree del nostro Paese.

E di conseguenza ci si chiede se la tendenza verso il basso dei prezzi continuerà anche in ragione della possibile presenza sul mercato italiano di bolle speculative sull’immobiliare. Ebbene al riguardo l’Ance, Associazione Nazionale Costruttori Edili, ha ribadito venerdì scorso con una nota come la bolla immobiliare non sia una realtà di un’Italia dove la casa di proprietà rappresenta una garanzia per la maggioranza degli italiani.



TASSI MUTUO IN CADUTA LIBERA

In particolare, nel commentare le indiscrezioni relative alla possibile presenza di una bolla in Italia sull’immobiliare, il Presidente dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance), Paolo Buzzetti, ha posto l’accento sul fatto che occorre soffermarsi sulle criticità che invece riguardano il settore a partire dall’Imu e passando per le incertezze economiche e le difficoltà delle famiglie a contrarre mutui.

MUTUI PIU’ ECONOMICI

Appresi gli ultimi dati dell’Istituto Nazionale di Statistica (Istat) sui prezzi delle case, che si sono attestati in discesa, anche la Federconsumatori è intervenuta sulla questione casa ritenendo urgente la messa a punto di provvedimenti in grado di fa riguadagnare potere d’acquisto alle famiglie anche attraverso un alleggerimento della pressione fiscale a favore di quelle monoreddito. E comunque, considerando la caduta dei redditi delle famiglie, secondo l’Associazione dei Consumatori in Italia, nei grandi centri metropolitani, i prezzi delle case sono ancora troppo alti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>