Eni accordi per Tag e Porto Torres

di Redazione Commenta

Due accordi per Eni...

Eni ha raggiunto l’accordo con la Cassa Depositi e Prestiti per la cessione della quota di Eni nel gasdotto Tag. Come dichiarato da Paolo Scaroni, ad di Eni, il prezzo rispetta le previsioni del gruppo di circa 600-700 milioni di euro.

Scaroni ha detto che la chiusura definitiva dell’affare dovrebbe realizzarsi nel giro di qualche settimana.

Nel frattempo a Palazzo Chigi è stato sottoscritto il protocollo d’intesa per la chimica verde a Porto Torres. L’accordo raggiunto da governo, enti locali, Eni e sindacati farà del Petrolchimico sardo un nuovo polo della chimica verde.

Nel protocollo è prevista la riconversione industriale del sito petrolchimico sardo in un polo di produzione di monomeri-bio, bio-plastiche, bio-lubrificanti, additivi per gomme, elastomeri e anche cogenerazione da biombasse.

Eni a Porto Torres conta di investire 1,2 miliardi di euro, che come detto da Scaroni dovrebbe essere il più grande investimento fatto da Eni negli ultimi anni.

Il gruppo ha anche portato avanti e promosso una joint venture tra Polimeri Europa e Novamont per la produzione di bio plastiche, il tutto alimentato da una centrale di cogenerazione da biomasse.

Questo progetto, chiamato Chimica verde, inizierà quest’anno e prevede investimenti per 450 milioni di euro. Dovrebbe terminare nel 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>