Facebook debutta in Borsa ma chiude in rialzo appena dello 0,61%

di Alessandro Bombardieri Commenta

Quella di Facebook è stata la Ipo più grande di sempre.

Finalmente ieri è stato il grande giorno dello sbarco in Borsa del titolo Facebook, con Mark Zuckerberg che ha fatto suonare la campanella del Nasdaq per dare il via alle contrattazioni. Il debutto in realtà è stato ritardato di 30 minuti (dalle 11 alle 11.30) a causa di problemi tecnici.

Dopo aver guadagnato subito il 13%, sempre per problemi tecnici, il titolo FB ha rallentato passando da 42,05 dollari per azione a 38 dollari, ossia la cifra fissata dall’Ipo. Questo rallentamento è stato protagonista anche negli scambi finali con il titolo che ha chiuso la sua prima giornata in rialzo dello 0,61% a 38,23 dollari.


Quella di Facebook è stata la Ipo tecnologica più grande della storia e la terza in generale negli Stati Uniti, dopo quelle di Visa e General Motors. L’Initial Public Offering di Facebook potrebbe diventare nei prossimi giorni l’Ipo più scambiata nei primi giorni di contrattazioni, basti pensare che nei primi 30 secondi sono stati scambiati 82 milioni di titoli.

COME GIOCARE IN BORSA

Con l’Ipo a 38 dollari per azione Facebook ha raccolto 16 miliardi di dollari, con una valutazione di mercato di 104 miliardi. Zuckerberg, con la sua tenuta d’ordinanza fatta di jeans e felpa con cappuccio, ha parlato di una giornata storica, dichiarando che la missione di Facebook è quella di rendere il mondo più aperto e connesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>