Internet company a Piazza Affari

di Francesco Di Cataldo Commenta

Il suo fondatore Decker intende chiudere il 2010 con un fatturato di 20 milioni di euro risultato stupefacente contro i 13 milioni fatti nel 2009..

A fare da locomotiva è stata Yoox, negozio virtuale sul quale si possono trovare in vendita i prodotti di abbigliamento firmati a prezzi agevolati, che nel 2009 ha fatto il suo sbarco alla Borsa Italiana. Sulla scia di Yoox si stanno preparando altre internet company in grado di realizzare fatturati di tutto rispetto.

Tra le matricole 2010 è possibile trovare anche società attive nel solo settore di internet e se in America è una cosa normale, in Europa le internet company sono ancora una minima parte all’interno dei listini.



A fine anno o al massimo nel 2011 vedremo sbarcare a Piazza Affari SaldiPrivati Born4Shop di Bruno Decker e Gionata Tedeschi appartenenti al gruppo Banzai. SaldiPrivati Born4Shop è una società attiva su internet in grado di vendere prodotti di marca a prezzi scontati che conta ormai più di un milione e mezzo di utenti registrati.

Il suo fondatore Decker intende chiudere il 2010 con un fatturato di 20 milioni di euro risultato stupefacente contro i 13 milioni fatti nel 2009.

Oltre a Banzai c’è il gruppo svizzero Bravofly che con il sito VolaGratis è in grado di vendere 5 mila biglietti aerei al giorno, ma è probabile che la società venga quotata alla borsa di Zurigo. Anche Bakeca.it pensa a Piazza Affari e Alessandro Rivetti afferma che lo sbarco alla borsa italiana servirebbe come input per crescere ulteriormente passando quindi da 2,8 milioni di euro di fatturato del 2009 a 4 milioni in previsione per il 2010.

Oltre a Saldiprivati, Volagratis e Bakeca c’è anche Microgame a pensare alla borsa, ma al momento è solo una ipotesi per il futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>