Mutuo Zaffiro di Banca Sella

di Redazione Commenta

Chi intende stipulare un mutuo non sempre deve dover scegliere tra tasso fisso e tasso variabile dal momento che numerosi istituti bancari..

Chi intende stipulare un mutuo non sempre deve dover scegliere tra tasso fisso e tasso variabile dal momento che numerosi istituti bancari offrono la possibilità di stipulare mutui a tasso misto, ovvero costituiti da diversi periodi in cui viene applicato dapprima un tipo di tasso e successivamente l’altro.

Rientra tra questi anche Mutuo Zaffiro di Banca Sella, un mutuo che unisce i vantaggi di entrambe le tipologie di tasso dato che il rimborso avviene applicando un tasso fisso vantaggioso per un primo periodo iniziale mentre per il periodo successivo verrà poi applicato il tasso variabile.


Questa tipologia di mutuo, quindi, risulta vantaggiosa soprattutto per coloro che vogliono che nel primo periodo la rata del mutuo sia certa e contenuta, in questo caso il tasso fisso garantisce di programmare il bilancio familiare e di evitare spiacevoli soprese. E’ proprio nel primo periodo, infatti, che le famiglie devono affrontare maggiori spese, per cui avere la certezza della rata rappresenta un’ottimo vantaggio.


Successivamente, poi, è possibile beneficiare dell’eventuale andamento positivo dei tassi di interesse grazie all’applicazione del tasso variabile che consente di avere una rata del mutuo proporzionata all’andamento del mercato.

Mutuo Zaffiro può essere richiesto per l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione dell’abitazione principale e della seconda casa.

Banca Sella consente al cliente di richiedere una copertura assicurativa che garantisce fino a 880 euro mensili in caso di impossibilità di far fronte alle rate in scadenza, un’opportunità per coloro che non dispongono di un reddito fisso e che quindi vogliono essere sicuri di poter far fronte al pagamento delle rate mensili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>