Sergio Marchionne vende azioni Fiat

by Redazione Commenta

L’amministratore delegato di Fiat Spa, Sergio Marchionne, ha venduto sul mercato 240mila azioni Fiat per un controvalore totale pari a 1,9 milioni di euro. Sono state cedute anche 240mila azioni Fiat Industrial per un ammontare pari a 2,11 mlioni

 L’amministratore delegato di Fiat Spa, Sergio Marchionne, ha venduto sul mercato 240mila azioni Fiat per un controvalore totale pari a 1,9 milioni di euro. Sono state cedute anche 240mila azioni Fiat Industrial per un ammontare pari a 2,11 mlioni di euro. Secondo quanto è stato appreso dagli internaal dealing di Borsa Italiana, le azioni del Lingotto sono state vendute a un prezzo unitario di 4,954 euro, mentre i titoli Fiat Industrial in due tranche: 120mila azioni a un prezzo di 8,814 euro e altre 120mila azioni a 8,7997 euro.

La vendita dei titoli Fiat Spa e Fiat Industrial è avvenuta contemporaneamente all’acquisto di azioni Cnh (Case New Hollande), la controllata americana del gruppo leader nel settore delle macchine agricole e dei mezzi pesanti. Marchionne ha comprato 100mila azioni Cnh per un importo complessivo pari a 4,29 milioni di dollari in due tranche: il 14 maggio scorso sono state acquistate 65mila azioni, il giorno dopo altre 35mila.

â–º FIAT FRENA IN BORSA DOPO TAGLIO RATING DI BERNSTEIN

Venerdì le azioni Fiat avevano chiuso la seduta con un calo dell’1,49% a 5,3 euro, restando però abbastanza vicine al top di periodo di 5,515 euro toccato appena un giorno prima. Le prese di beneficio sono scattate a seguito del declassamento di Bernstein, che ora ritiene il titolo del Lingotto un po’ sopravvalutato rispetto al suo reale valore. Intanto, il presidente John Elkann non ha negato la possibilità di un trasferimento della sede legale di Fiat a Detroit dopo la fusione con Chrysler.

► FIAT INVESTIRA’ 7,5 MILIARDI DI DOLLARI IN BRASILE

Il giovane manager della famiglia Agnelli ha dichiarato che “come tutte le grandi organizzazioni la Fiat è ben presidiata ovunque opera”. Insomma, Elkann ha fatto intendere che alla fine c’è una sede operativa in ogni zona geografica presidiata: Torino per l’Euroa, Detroit per gli Usa, Betim per l’America Latina, Shanghai per l’area Asia-Pacific.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>