Trovato l’accordo sul riassetto di Edison

di Alessandro Bombardieri Commenta

A2A, EDF, Delmi e Edison hanno raggiunto un'intesa preliminare.

E’ stata raggiunta un’intesa preliminare sul riassetto di Edison e della controllata Edipower da parte di A2A, EDF, Delmi e Edison stessa. Edf comprerà da Delmi (società controllata da A2A) il 50% del capitale sociale di Transalpina di Energia (50% Delmi – 50% EDF), che detiene a sua volta il 61,3% del capitale con diritto di voto di Edison.

In seguito a questa acquisizione Edf arriverà ad avere l’80,7% del capitale di Edison. L’acquisizione del 50% di Transalpina Energia porta ad avere un prezzo implicito di 0,84 euro per ogni azione di Edison.


Delmi acquisterà quindi il 70% del capitale di Edipower attualmente detenuto da Edison (50%) e da Alpiq (20%), rispettivamente a 600 milioni di euro e 200 milioni di euro. Quest’altra acquisizione farà sì che Edipower sia partecipata interamente da Delmi (70%), A2A (20%) e Iren (10%). Saranno poi firmati contratti per la fornitura di gas da Edison a Edipower a condizioni di mercato, andando a coprire la richiesta del 50% del fabbisogno di Edipower per i prossimi 6 anni.

A2A EDF

Per confermare finalmente l’intesa dovrà arrivare l’approvazione definitiva di A2A, EDF, Delmi e Edison entro il 31 gennaio 2012, mentre il closing dell’operazione dovrà esserci entro il 30 giugno 2012. Inoltre l’operazione è legata anche alla conferma da parte della Consob che il prezzo dell’Opa obbligatoria non superi gli 0,84 euro per azione.

Stando a sentire le società interessate, da questa intesa nasceranno due importanti poli energetici in Italia che contribuiranno alla ripresa economica del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>