Conti deposito remunerati più vantaggiosi

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Da domenica scorsa, 1 gennaio del 2012, è entrata in vigore la nuova tassazione sulle rendite finanziarie.

Da qualche giorno a questa parte i titolari di conti deposito remunerati attivi, ovverosia con somme depositate, avranno già potuto toccare con mano come gli interessi netti giornalieri riconosciuti siano rispetto al mese scorso un po’ più alti.

Questo perché da domenica scorsa, 1 gennaio del 2012, è entrata in vigore la nuova tassazione sulle rendite finanziarie, che permette di ottenere dalle giacenze sui conti di deposito un rendimento netto più elevato a seguito dell’abbassamento dell’aliquota. Rispetto al 27% di tassazione applicato fino allo scorso 31 dicembre del 2011, infatti, da domenica scorsa la tassazione è scesa al 20%.



CONTO DEPOSITO CON LO SCONTO SULLE TASSE

Tutti i principali player del settore già da qualche mese a questa parte hanno messo in risalto questa novità che chiaramente rappresenta un vantaggio per il piccolo risparmiatore. Nel frattempo anche i tassi attivi riconosciuti, compresi quelli sulle giacenze libere, sono aumentati.

PRO E CONTRO DELLA LIQUIDITA’

Il tutto fermo restando la gratuità su tutta la linea offerta da quasi tutti i conti di deposito attualmente presenti sul mercato. Ad esempio, Ing Direct con il proprio prodotto di punta, il Conto Arancio, sta continuando a proporlo con zero spese e zero costi su tutta la linea, da 0 euro per l’apertura e la chiusura a zero costi per l’imposta di bollo, e passando per zero euro per i versamenti, per l’estratto conto online e per i prelievi. Il conto deposito Conto Arancio si può continuare inoltre come al solito a gestire online e via telefono, così come si può aprire anche presso le filiali italiane recentemente aperte da Ing Direct sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>