Benetton probabile rilevamento quota Enel Green Power

di Stefania Russo 2

Secondo quanto riportato dal quotidiano La Repubbica, la famiglia Benetton sarebbe interessata a rilevare una quota del 10% di Enel..

Secondo quanto riportato dal quotidiano La Repubblica, la famiglia Benetton sarebbe interessata a rilevare una quota del 10% di Enel Green Power mediante Sintonia, la società holding guidata da Stefano Cao e che fa capo alla famiglia Benetton.

La famiglia proprietaria della famosa azienda di Ponzano Veneto, dunque, dopo un’attento studio del dossier si è detta pronta ad investire 1 miliardo di euro per rilevare circa il 10% di quella che si preannuncia essere la più piccola matricola del 2010 ma al tempo stesso anche la più richiesta dagli investitori.

Del resto era già da tempo che il colosso guidato da Fulvio Conti stava vagliando la possibilità di vendere una quota di Enel Green Power mediante il collocamento diretto di alcuni partner industriali e commerciali, per poi sbarcare contemporaneamente in Borsa.


Benetton, dunque, sembra essere uno delle aziende più quotate per rilevare una quota della società specializzata in energia rinnovabile, allo stesso tempo, tuttavia, appare piuttosto lunga la lista delle aziende che si sono mostrate interessate a rilevare una quota, anche più piccola, di Enel Green Power.

Tra queste, in particolate, figurano diversi istituti bancari (circa una trentina) presenti al contempo anche nella lista dei possibili advisor impegnati nel processo di collocamento e tra i quali il colosso energetico avrebbe già provveduto a selezionare quelle di maggior interesse. Mediobanca, al momento l’unico advisor, potrebbe essere presto affiancata da Intesa Sanpaolo, Mps, Unicredit, Credit Suisse, Goldman Sachs, Merrill Lynch, Morgan Stanley e SocGen.

Gli esperti hanno stimato per Enel Green Power un valore compreso tra 11,5 e 13,5 miliardi.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>