Come si ottengono i prestiti online

di Daniele Pace Commenta

Alcuni spunti utili per tutti coloro che vogliono approfondire questa tematica stamane

La richiesta di prestiti personali è cresciuta esponenzialmente nei mesi della pandemia. La chiusura temporanea di innumerevoli attività ha infatti reso necessaria a molti italiani la concessione di liquidità da parte di banche e istituti creditizi.

In particolare crescita è la richiesta di prestiti online, che permettono di ricevere la cifra pattuita con pochi click, evitando le file e le pratiche burocratiche in ufficio e snellendo di fatto tutta la procedura. Ma come funzionano e chi può ottenerli?

Chi può ottenere un prestito personale

Si definisce prestito personale quello non finalizzato, ovvero del quale non sia necessario fornire la motivazione. Per questo motivo tantissimi italiani lo usano per ottenere liquidità, soprattutto nei momenti di crisi economica come quello attuale. Non vanno precisati né dimostrati i motivi per cui si ha bisogno di contanti e quindi la privacy viene mantenuta, soprattutto se si effettua il prestito completamente online.

Nonostante ciò, ci sono comunque dei limiti entro i quali si possano richiedere prestiti online, ovvero:

  • la cifra solitamente non supera i 30.000 euro (occasionalmente si arriva a 50.000) e va restituita massimo entro 72 mesi;
  • il cittadino che richiede un prestito deve essere residente in Italia;
  • il richiedente deve avere un’età compresa fra 18 e 70 anni;
  • bisogna presentare un reddito dimostrabile tramite busta paga o CUD come garanzia di pagamento delle rate;
  • in alcuni casi il prestito online non è concesso a chi rientra nella Centrale dei Rischi (la banca in cui sono iscritti i cattivi pagatori).

Come richiedere un prestito completamente online

Gli attuali siti web di comparatori sono un valido strumento per avere un’idea chiara e precisa di quale sia il prestito online più conveniente. Inserendo i propri dati, la cifra di cui si necessita e pochi altri parametri, si possono calcolare T.A.N., T.A.E.G., eventuali costi e commissioni aggiuntivi.

Così si individua facilmente l’istituto a cui richiedere il prestito dalle condizioni più vantaggiose per le proprie esigenze. Tra queste rientrano anche la flessibilità nelle rate di ammortamento e la possibilità di estinzione del prestito a partire da una certa scadenza.

I prestiti online sono sicuri?

Certo, se ci si rivolge a istituti dalla fama riconosciuta e valida. Come fare a capirlo? Sul sito web dell’istituto di credito dovrebbero essere presenti tutti i documenti sulla trasparenza, sul codice etico della società e sul rispetto delle normative vigenti. Per una maggiore sicurezza della propria privacy e dei propri dati, è bene controllare anche il rispetto del GDPR da parte del sito web.

Alcuni istituti offrono anche una copertura assicurativa che tuteli entrambe le parti, come previsto dalla normativa. A quel punto basterà inviare tutta la documentazione richiesta, eventualmente chiedendo il supporto degli agenti sul territorio o online. Se il prestito personale viene accettato, la cifra verrà direttamente depositata sul conto corrente intestato al richiedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>