Enel cedimento trendline rialzista

di Alessandro Bombardieri 1

Ieri per Enel si è registrata una seduta molto negativa...

Come vi abbiamo detto poco fa Enel potrebbe guadagnare qualcosina nell’immediato con la cessione della rete di distribuzione del gas in Spagna da parte di Endesa, ma il titolo a Piazza Affari non se la sta passando nel migliore dei modi.

Ieri per Enel si è registrata una seduta molto negativa, con il cedimento della trendline rialzista di breve passante a 3,95 euro, con il titolo che ha pagato una veloce correzione verso quota 3,90 euro per azione.

Enel ieri a Milano ha chiuso la giornata proprio a quota 3,9 euro per azione, in ribasso del 2,07%, ed ora il quadro tecnico del titolo energetico rischia seriamente un forte indebolimento.

Le quotazioni potrebbero ora testare il supporto a quota 3,86 euro con primo obiettivo al ribasso a 3,8 in un primo momento e 3,715 in un secondo momento (minimo dell’anno).

L’analisi algoritmica conferma il cattivo periodo del titolo, con gli oscillatori di momentum che hanno ceduto le rispettive soglie di equilibrio con gli indicatori di tendenza che stazionano ancora in posizione short.

Viceversa sarà solamente un break-out oltre quota 4 euro a fornire un chiaro segnale rialzista.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>