Fininvest e Berlusconi

di Francesco Di Cataldo Commenta

Nel diagramma qui sopra si vede chiaramente l'ordinamento di controllo del gruppo Fininvest del quale il 2,06% è controllato direttamente dal dott. Silvio Berlusconi..

Nel diagramma qui sopra si vede chiaramente l’ordinamento di controllo del gruppo Fininvest del quale il 2,06% è controllato direttamente dal dott. Silvio Berlusconi. Attraverso 4 holding italiane regolarmente presenti nella denuncia dei redditi del premier, Silvio Berlusconi controlla il 61,21% di Fininvest che a sua volta possiede il 39% di Mediaset, il 50% di Mondadori, il 100% del Milan, il 36% di Banca Mediolanum ed il 100% del teatro Manzoni.


A breve il presidente del consiglio dovrà mettere sul piatto i nomi dei figli che andranno a sedersi nei vari CDA del gruppo fermo restando che Marina Berlusconi ha già avuto modo di farsi conoscere all’interno di Mondadori spiccando con dote e capacità facendosi ben volere dai soci che non vorrebbero far controllare l’azienda dalla filosofa Barbara Berlusconi che ha già fatto sapere in più occasioni di essere attratta dall’editoria.


La figlia Eleonora Berlusconi appena laureata a New York è possibile che si presenti alla guida di Endemol società olandese dedicata alla realizzazione di contenuti televisivi gestita ancora dal fondatore John De Mol. Pier Silvio e Marina sono gli unici, se pur con percentuali limitate, ad avere la proprietà della Dolcedrago S.p.A. società immobiliare che controlla tutte le proprietà del premier tra cui la villa a Porto Rotondo, quella a Macherio e quella ad Arcore.

Per Luigi Berlusconi, 21enne e ancora studente, si prospetta un futuro nel CDA di Mediolanum al fianco del cofondatore Ennio Doris. A titolo di esempio l’1% di mondadori vale 8 milioni di euro (Pier Silvio possiede 172 mila titoli), l’1% di Mediaset vale 74 milioni di euro mentre l’1% di Mediolanum vale 32 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>