Aeroporti di Roma ricerca un sostituto di Ambac

di Redazione Commenta

Aeroporti di Roma, società controllata da Gemina, ha incaricato Mediobanca e Royal Bank of Scotland di individuare una controparte..

Aeroporti di Roma, società controllata da Gemina, ha incaricato Mediobanca e Royal Bank of Scotland di individuare una controparte che vada a sostituire Ambac in un contratto sottoscritto nel 2003 e con scadenza 2023 legato alla copertura del rischio cambio per una tranche di finanziamento in sterline da 215 milioni.

La richiesta di Aeroporti di Roma deriva dal fatto che al momento Ambac sta attraversando delle difficoltà finanziarie piuttosto ingenti e quindi potrebbe trovarsi nella condizione di non poter più far fronte agli impegni assunti, circostanza che comporterebbe il trasferimento di questi eventuali oneri su Aeroporti di Roma.


Il mandato che Aeroporti di Roma ha conferito a Mediobanca e Royal Bank of Scotland evidenzia la preoccupazione che la società nutre in merito alla vicenda, del resto la stessa società aveva già più volte in passato messo in conto questo pericolo ma previsioni ottimiste avevano fatto ben sperare.


Ma è arrivato il momento di affrontare la realtà, Ambac non è nelle condizioni di poter far fronte agli oneri a suo carico che derivano dall’accordo, del resto poi Aeroporti di Roma non può concedersi il lusso di farsi carico di questi oneri perchè se è vero che la società dispone di circa 200 milioni tra liquidità e linee di credito non utilizzate è anche vero che eventuali oneri a suo carico potrebbero mettere sotto pressione la situazione finanziaria della società, rischio questo che si vuole evitare in tutti i modi di correre.

Per questo motivo una delle priorità della società è quella di trovare una nuova controparte che entri nello swap, secondo alcune voci non confermate tra i potenziali pretendenti ci sarebbero anche alcuni istituti bancari che al momento stanno seriamente valutando questa possibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>