Banche italiane esposte in Grecia

di Francesco Di Cataldo Commenta

Cosa succede se fallisce la Grecia, ma soprattutto, quali sono le banche italiane esposte in Grecia e di quanto?

Pochissimi giorni fa abbiamo dato uno sguardo alle possibili soluzioni contro il fallimento della Grecia e secondo la Merkel una soluzione tra le tante sarebbe quella di far entrare nella negoziazioni dei bond anche i privati e le banche in modo da non esporre in maniera preoccupante l’intera Banca Centrale Europea.

Nella giornata di oggi apprendiamo invece che sono stati rinviati gli aiuti dell’Unione Europea alla Grecia ed il rischio di un fallimento è elevatissimo soprattutto per via di un governo non troppo solido.



Cosa succede se fallisce la Grecia, ma soprattutto, quali sono le banche italiane esposte in Grecia e di quanto? Se si va ad analizzare l’intera esposizione delle banche italiane si ottiene un importo pari a 4,1 miliardi di dollari, ma se si dovesse limitare il range di valutazione alla sola esposizione verso i titoli di Stato greci, allora l’esposizione è di 2,35 milardi di dollari che tradotti in euro otteniamo 1,65 miliardi con il cambio euro dollaro di oggi 20 giugno 2011.

E’ evidente che con cifre di questo calibro si evince che l’Italia può dormire sonni tranquilli anche se non è da sottovalutare il fatto che le banche italiane sono esposte verso molte banche francesi e tedesche a loro volta molto esposte in Grecia. A questo punto la preoccupazione arriva anche se in maniera indiretta. La Germania, nel complesso, è esposta in Grecia per un importo di 33,97 miliardi di dollari.

Quasi il doppio la Francia che in base alle ultime analisi è esposta in Grecia per 56,74 miliardi di dollari. Se si estende l’analisi a tutta l’Europa si calcola un’intera esposizione di 136,32 miliardi di dollari ed è chiaro quindi che si farà di tutto per evitare il tracollo greco per il quale non si esclude la privatizzazione di diversi settori commerciali tutt’oggi ancora statali anche se la Grecia non brilla nel settore industriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>