Ubi Banca utile 2014 potrebbe più che raddoppiare

di ND82 Commenta

Giornata positiva a Piazza Affari per le azioni Ubi Banca, che sono tra le migliori quest’oggi sul listino milanese. Il titolo guadagna l’1,97% a 3,732 euro, non lontano dai massimi intraday di 3,756 euro

 Giornata positiva a Piazza Affari per le azioni Ubi Banca, che sono tra le migliori quest’oggi sul listino milanese. Il titolo guadagna l’1,97% a 3,732 euro, non lontano dai massimi intraday di 3,756 euro. A dare lo slancio alla quotazione del titolo Ubi Banca è stata la promozione ricevuta da Equita Sim, che ha apprezzato i brillanti risultati del secondo trimestre e per questo ha deciso di alzare il giudizio a “buy” (comprare le azioni) dalla precedente raccomandazione “hold” (tenere le azioni in portafoglio).

Il target price è stato aumentato a 5 euro, mentre la precedente valutazione era di 3,8 euro. Inoltre, il broker milanese ha deciso di inserire il titolo nel proprio portafoglio principale con un peso di 330 punti base. Secondo quanto dichiarato dagli specialisti di Equita Sim, da qui al 2015 dovrebbero esserci costanti miglioramenti nella redditività. Inoltre, già nei prossimi trimestri il margine di interesse è atteso in crescita, grazie al migliore contributo dei volumi.

Equita Sim sottolinea poi la solida posizione patrimoniale dell’istituto ricordando che il Core Tier 1 ratio, secondo le regole di Basilea 3, è superiore al 10% e quindi rende la banca immuna dai rischi derivanti dagli stress test dell’Eba in programma all’inizio del prossimo anno. Secondo la sim milanese, Ubi Banca è tra gli istituti di credito italiani meglio posizionati per sfruttare un’eventuale ripresa dell’economia domestica (leggi anche Intesa SanPaolo tra le migliori banche europee secondo Credit Suisse).

Ci sono, quindi, buone possibilità di assistere a un deciso miglioramento della redditività. Il prossimo anno l’utile netto potrebbe più che raddoppiare rispetto a quest’anno, a 293 milioni di euro rispetto ai 107 milioni attesi per il 2013. Il bilancio 2012, invece, si era chiuso con un profitto netto di 255 milioni di euro. Equita Sim fa anche notare che ai valori attuali di borsa, il titolo tratta con un P/TE di 0,5 volte, ovvero l’8% sopra la media delle popolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>