Utile Banca Imi sale a 410 milioni di euro

di Redazione Commenta

Banca Imi, la banca d'investimento del gruppo Intesa Sanpaolo ha chiuso i primi nove mesi del 2009 con un utile netto di 410 milioni di euro..

Banca Imi, la banca d’investimento del gruppo Intesa Sanpaolo ha chiuso i primi nove mesi del 2009 con un utile netto di 410 milioni di euro, registrando così una crescita del 139,6% rispetto allo stesso periodo del 2008.

Il margine di intermediazione è risultato essere pari a 818,4 milioni, in crescita del 73,5% mentre sono rimasti sostanzialmente invariati i costi operativi che si attestano a 190,4 milioni rispetto ai 187,8 milioni dell’anno precedente. Il risultato della gestione operativa è risultato essere pari a 628 milioni, in aumento del 121,1%. Il core tier I si è attesto al 11,4% mentre il il Tier I al 12,4%.


I dati relativi ai primi nove mesi dell’anno, quindi, mostrano una sostanziale ripresa da parte della banca che sembra aver superato brillantemente le difficoltà riscontrate nel corso della fase più calda della crisi economica.


I dati relativi ai risultati conseguiti nei primi tre trimestri dell’anno sono stati resi noti dal Gruppo attraverso una nota in cui viene specificato che il risultato è stato registrato soprattutto grazie all’ottima performance delle areecore“, ovvero l'”investment banking” e il “capital market”.

Nel corso del terzo trimestre, inoltre, è stato perfezionato il conferimento a Banca Imi del ramo d’azienda Investment Banking da parte della controllante Intesa Sanpaolo con decorrenza il 14 settembre 2009. L’operazione comprende un portafoglio di impieghi per cassa di oltre 5 miliardi, oltre a rischi di firma per 3 miliardi di Euro, il tutto con un incremento patrimoniale di 750 milioni.

Nel frattempo per ciò che riguarda Intesa Sanpaolo continuano a circolare alcune indiscrezioni che parlano della nomina di Luciano Nebbia come direttore generale della banca, un’indiscrezione che non ha voluto assolutamente commentare Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione Cariplo e tra i principali azionisti di Intesa Sanpaolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>