Bilancio 2009 Intesa San Paolo

di Alessandro Bombardieri Commenta

Intesa San Paolo ha chiuso il 2009 con un utile di 2,8 miliardi...

Intesa San Paolo ha chiuso il 2009 con un utile di 2,8 miliardi, in rialzo del 9,9%, ed è previsto un ulteriore aumento anche nell’anno in corso.

E’ stato invece pari a 2,6 miliardi l’utile netto normalizzato, in calo del 28,4%.

Durante l’assemblea degli azionisti sarà proposta una cedola di 0,08 euro per le azioni ordinarie e di 0,091 euro per le azioni di risparmio.

Anche in base ai numeri sul dividendo, Intesa può contare a fine 2009 su coefficienti patrimoniali più forti rispetto a un anno prima.

E’ salito dal 7,1% all’8,4% il Tier 1 ratio, il Core Tier 1 Ratio al 7,1% dal 6,3% e il coefficiente patrimoniale totale all’11,8% dal 10,2%.

Prendendo in esame solamente l’ultimo trimestre del 2009, Intesa San Paolo ha avuto ricavi pari a 4,273 miliardi di euro contro i 3,895 miliardi dello stesso periodo del 2008; un utile operativo a 1,727 miliardi (contro 1,223 miliardi del quarto trimestre 2008); un utile netto a 543 milioni contro una perdita di 1,228 miliardi nel quarto trimestre 2008 e migliore delle previsioni degli analisti.

I proventi operativi netti di Intesa sono stati di 17,48 miliardi di euro, scesi del 2%, anche a causa di interessi netti per 10,48 miliardi, commissioni nette per 5,34 miliardi e un risultato dell’attività di negoziazione per 1,12 miliardi.

Ieri a Piazza Affari il titolo ha chiuso in calo del 2,41% a quota 2,8375 euro per azione, con gli analisti che mantengono raccomandazione neutral sul titolo e target price a 3 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>