Bilancio British Airways aprile settembre 2010

di Redazione Commenta

British Airways ha presentato i risultati semestrali, che hanno segnato il ritorno all'utile per il gruppo dopo addirittura due anni.

British Airways ha presentato i risultati semestrali, che hanno segnato il ritorno all’utile per il gruppo dopo addirittura due anni.

La compagnia aerea britannica torna all’utile dopo due anni, l’ultima volta era l’agosto del 2008, proprio poco prima del fallimento di Lehman Brothers, che ha segnato l’inizio della crisi economica.

British Airways, che nel mese di gennaio porterà a termine la fusione con Iberia, ha fatto registrare un utile semestrale pari a 158 milioni di sterline, in netto miglioramento dalla perdita di 292 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso, beneficiano in particolar modo del taglio dei costi e del ritorno importante dei passeggeri business.

Ba ha aumentato il fatturato a quota 4,4 miliardi di sterline, in crescita dell’8,4%, con i costi che sono stati tagliati dell’1,5%. Come dichiarato dal CEO della compagnia, Willie Walsh, è stato difficile tornare all’utile, tutti in Ba meritano un riconoscimento.

Tuttavia anche gli altri colossi del settore stanno tornando a segnare utili, soprattutto grazie all’aumento dei passeggeri sul lungo raggio.

Per esempio United Airlines, che ha portato a termine la fusione con Continental, ha presentato il migliore bilancio da oltre dieci anni. Anche Iberia ha segnato utili a 74 milioni di euro nel terzo trimestre 2010.

Addirittura anche la Iata, l’organizzazione di settore, ha aumentato di tre volte le previsioni per gli utili annuali delle compagnie aeree su scala mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>