Bilancio Enel gennaio giugno 2012

di Gianni Puglisi Commenta

Dall’esame e dall’approvazione dei dati semestrali, da parte del Consiglio di Amministrazione, è emerso che Enel SpA nel periodo ha riportato un Ebit in calo del 12% a 5.341 milioni di euro dai 6.072 milioni di euro al 30 giugno del 2011.

Si è chiuso a due velocità il primo semestre del 2012 per il colosso elettrico ed energetico, quotato in Borsa a Piazza Affari, Enel S.p.A.. La società ha infatti reso noto d’aver archiviato il periodo gennaio-giugno del 2012 con un fatturato in crescita anno su anno del 6%, da 38.391 milioni di euro a 40.692 milioni di euro a fronte di un risultato netto a livello di Gruppo in sensibile contrazione.

L’indicatore è infatti sceso del 28,6% passando da 2.552 milioni di euro al 30 giugno del 2011 ai 1.821 milioni di euro al 30 giugno del 2012. Scende anche l’Ebitda del 7,2% a 8.282 milioni di euro, dai 8.929 milioni di euro al 30 giugno del 2011, ma scende del 2,7% al netto dei proventi non ricorrenti del primo semestre dello scorso anno.



INVESTIRE PUNTANDO AI DIVIDENDI, OCCHIO AI RISCHI

Dall’esame e dall’approvazione dei dati semestrali, da parte del Consiglio di Amministrazione, è emerso che Enel SpA nel periodo ha riportato un Ebit in calo del 12% a 5.341 milioni di euro dai 6.072 milioni di euro al 30 giugno del 2011, mentre l’utile netto ordinario a livello di Gruppo passa da 2.305 milioni di euro a 1.640 milioni di euro. La contrazione dei principali indicatori economici ha avuto effetti anche sull’indebitamento finanziario netto che, al 30 giugno del 2012, aumenta del 6,6% passando da 44.629 milioni di euro a 47.572 milioni di euro.

INVESTIRE IN AZIONI

A livello operativo, Enel nel semestre ha ottenuto comunque un aumento del fatturato grazie principalmente al business delle rinnovabili ed al buon andamento delle attività in Paesi come l’Europa dell’Est, la Russia e l’America Latina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>