Bilancio Gemina 2009

di Alessandro Bombardieri 1

Ieri il titolo Gemina nonostante questi buoni numeri ha ceduto a Piazza Affari l'1,17% a quota 0,631 euro per azione.

E’ stato reso noto il risultato per l’anno 2009 per quel che riguarda Gemina, la società che controlla Aeroporti di Roma, la quale ha chiuso l’anno passato con un incremento della perdita netta a 39,2 milioni contro i 33,8 milioni del 2008.

Sono in calo anche i ricavi a 570,9 milioni, -1,9%. La riduzione dei ricavi però è risultata inferiore al calo del traffico dei passeggeri, in calo del 3,5%, favorito questo ultimo dato un favorevole mix del traffico.

Ha segnato invece un miglioramento rispetto al 2008 il mol a 205,2 milioni dai 193 milioni dell’anno prima.

L’indebitamento finanziario netto è salito a 1.425,1 milioni (+24,9 milioni) ma questo è dovuto principalmente all’inserimento nell’area di consolidamento di Fiumicino Energia. Il Consiglio di Amministrazione, dopo aver preso atto dell’uscita del consigliere Alessandro Grimaldi come rappresentante dell’azienda, ha deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti (27 e 28 aprile) di rinviare a nuovo la perdita al 31 dicembre 2009.


Nei primi mesi del 2009 si è registrato anche un buon incremento di passeggeri negli aeroporti romani, cioè Fiumicino e Ciampino, con un aumento del traffico dell’8,9%. Anche se è atteso un volume di traffico ancora inferiore a quello del 2008, per l’anno in corso è attesa una buona ripresa mondiale del traffico aereo.

Ieri il titolo Gemina nonostante questi buoni numeri ha ceduto a Piazza Affari l’1,17% a quota 0,631 euro per azione.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>