Piaggio previsioni senza incentivi

di Alessandro Bombardieri 2

Il mancato rinnovo degli incentivi statali potrebbe costare a Piaggio circa 30 milioni di euro.

Quella di ieri è stata una giornata molto difficile in borsa per il titolo Piaggio, che è arrivato a perdere il 2,69% a quota 2,35 euro per azione, dopo aver subito il downgrade da buy a hold da parte di Equita Sim, che ha addirittura tolto il titolo dal portafoglio small cap.

Da quanto la sim aveva promosso il titolo a buy, cioè il 29 aprile 2009, il titolo Piaggio aveva sovraperformato il mercato guadagnando l’82%, sovraperformando il mercato del 63%.

Dopo la pubblicazione dei risultati del quarto trimestre 2009 Equita Sim aveva alzato la valutazione a 2,50 euro però l’upside residuo è insufficiente per giustificare di considerare Piaggio un overperformer. Secondo Equita Sim però Piaggio può ancora dire la sua e farsi valere soprattutto in Asia, dove il commercio prosegue alla grande.

Solo per fare un esempio in Vietnam la commercializzazione di Vespa LX iniziata a metà 2009 potrebbe portare il fatturato 2wheels Asia al 9% delle vendite del gruppo del 2010. In India il commercio 3wheels (90% delle vendite nel paese indiano) è aumentato di circa il 40% nei primi due mesi dell’anno.

Viceversa però in Italia le cose non vanno così: il mercato 2W Italia ha fatto segnare un calo dell’8% a febbraio, nonostante un confronto facilitato dal -40% registrato a inizio 2009.

Secondo gli analisti della Sim il mancato rinnovo degli incentivi statali potrebbe costare a Piaggio circa 30 milioni di euro.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>