Bilancio trimestrale Damiani aprile giugno 2011

di Verna Vito Commenta

Il bilancio del primo trimestre 2011-2012 di Damiani Spa fa ben sperare gli azionisti di una prossima decisa ripresa.

Il consiglio d’amministrazione di Damiani Spa, controllata del Gruppo Damiani e da sempre attiva nel campo della gioielleria d’alta moda, ha approvato soltanto ieri i conti del primo trimestre dell’esercizio 2011-2012.


[LEGGI] BILANCIO DAMIANI ESERCIZIO 2009 2010

Ricordiamo, infatti, che Damiani chiude i propri esercizi commerciali non già al 31-12, come moltissime altre realtà industriali, bensì al 31-3. Di fatto, quindi, Damiani ha appena inaugurato il nuovo anno fiscale che, come andremo immantinente a scoprire ha riservato ottime sorprese a soci ed azionisti.

Decisamente migliorati appaiono i ricavi da vendite e prestazioni che sono riusciti ad assestarsi a quota 32,8 milioni di euro, surclassando del 24% i 26,4 registrati lo scorso anno.

[LEGGI] BILANCIO TIFFANY NOVEMBRE GENNAIO 2010-2011

Analoga considerazione andrebbe fatta per i ricavi consolidati, in aumento sino a 32,9 milioni di euro dai precedenti 26,4.

Da ciò deriva un miglioramento generale dell’azienda che ha saputo sfruttare il momento positivo per cercare di sistemare i conti e ridurre le perdite.

La perdita netta di Damiani, infatti, è stata praticamente dimezzata dai precedenti 4,5 milioni di euro agli attuali 2,3. Anche l’indebitamento netto è risultato in calo a 26,8 milioni di euro dagli oltre 28 del pari periodo del 2010.

L’EBITDA, infine, è risultato pari a -0,8 milioni di euro, risultato sicuramente apprezzabile in considerazione del fatto che l’anno scorso si assestava a -2 milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>