Prezzo oro nuovo massimo a 1.715,29 dollari l’oncia

di Alessandro Bombardieri Commenta

Il prezzo dell'oro raggiunge il platino per la prima volta dal 2008.

Ieri il prezzo dell’oro, in seguito alla decisione di Standard & Poor’s di tagliare il rating degli Stati Uniti, ha raggiunto un nuovo massimo storico arrivando a toccare quota 1.715,29 dollari l’oncia.

Per la prima volta dal 2008 ad oggi il prezzo del bene rifugio per eccellenza ha raggiunto la parità con il prezzo del platino, che è a quota 1.717 dollari l’oncia.

Secondo diversi analisti una nuova recessione adesso sarebbe peggiore rispetto a quella di tre anni fa in quanto l’economia odierna è più debole di come era nel 2007 in più la crescita è stata tanto debole che il terreno perso non è stato ancora recuperato.

Il rapporto tra il prezzo dell’oro e quello del platino comunque ha fatto segnare un netto calo già a partire dall’inizio dell’anno. Ad inizio luglio il rapporto era di 1,15 a 1, a gennaio era di 1,24 a 1. Secondo le previsioni degli analisti la parità tra i due metalli resisterà ancora nel breve termine.

David Wilson, analista per i metalli di Societe Generale, ha spiegato a Mf DowJones che non vede alcun motivo che possa far pensare ad un’inversione del trend al momento, con Italia e Spagna molto vulnerabili e con il pericolo che altre agenzie di rating possano tagliare il giudizio sugli Stati Uniti.

Barclays vede prospettive buone per oro e argento, Goldman Sachs ha rivisto al rialzo le proprie stime sui prezzi di oro e argento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>