Dividendo Enel 2010

di Redazione Commenta

Enel ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,28 euro per azione.

Enel ha annunciato i risultati di bilancio del 2010, chiuso con ricavi a quota 73,4 miliardi di euro, in aumento del 14% rispetto ai 64,4 miliardi di euro del 2009.

Il gruppo italiano ha beneficiato dell’aumento dei ricavi da vendita di energia elettrica nei mercati esteri e dal cambio del metodo di consolidamento della controllata Endesa, risalente al giugno 2009.

Il margine operativo lordo è aumentato del 6,8% a 17,5 miliardi di euro, dai 16,4 dell’anno precedente. L’utile netto di Enel ha ammontato a quota 4,4 miliardi di euro, in calo dai 5,6 del 2009.

L’utile per azione è risultato pari a 47 centesimi di euro. L’indebitamento netto è sceso a fine 2009 a 44,9 miliardi di euro, contro i 50,9 di inizio 2010. Con questo risultato Enel ha rispettato gli obiettivi di chiudere con un indebitamento inferiore ai 50 milioni.

Per il 2011 Enel prevede un margine operativo lordo di 17,4 miliardi di euro e un utile netto di 4,5 miliardi. Entro il 2015 il margine operativo lordo dovrebbe salire a 20 miliardi, l’utile netto è previsto in aumento a 5,8 miliardi.

Enel ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,28 euro per azione, al quale vanno tolti gli 0,1 euro dell’acconto assegnato a novembre. La cedola da 0,18 euro sarà staccata il 20 giugno. La cedola dell’anno precedente era stata pari a 25 centesimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>