Trimestrale ABB luglio settembre 2010

di Alessandro Bombardieri Commenta

ABB ha fatto registrare un utile netto in calo del 25% a quota 744 milioni di dollari.

ABB, multinazionale svizzera-svedese con sede a Zurigo, operante nel settore dell’energia e dell’automazione, ha comunicato i risultati fiscali del terzo trimestre del 2010.

Nel trimestre ABB ha fatto registrare un utile netto in calo del 25% a quota 744 milioni di dollari, ma questo è imputabile soprattutto al beneficio straordinario dello stesso periodo dell’anno scorso.

Nel terzo trimestre 2009 infatti, ABB ha avuto un beneficio di oltre 400 milioni di dollari, quindi è inevitabile un crollo percentuale importante.

I ricavi del gruppo sono comunque rimasti a quota 7,9 miliardi di dollari. Le previsioni degli analisti erano in media di utile netto a quota 668 milioni di dollari e ricavi a 7,82 miliardi.

La spinta per ABB nel corso del passato trimestre è arrivata principalmente dall’aumento della domanda arrivata dai clienti del settore industriale, ne è la prova il fatto che gli ordini di ABB sono cresciuti del 18% a 8,2 miliardi di dollari.

Joe Hogan, CEO di ABB, si è detto molto ottimista per la crescita futura nel settore industriale del gruppo, rimanendo però molto cauto, in quanto si dovranno contenere anche il prossimo anno le spese nelle infrastrutture per l’energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>