Trimestrale Bank of America luglio settembre 2010

di Redazione Commenta

Bank of America ha pubblicato il bilancio del terzo trimestre dell'anno, chiuso con un utile netto in perdita di 7,3 miliardi di dollari.

Bank of America ha pubblicato il bilancio del terzo trimestre dell’anno, chiuso con un utile netto in perdita di 7,3 miliardi di dollari, facendo così segnare un grande peggioramento rispetto al passivo da 1 miliardo di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso.

Per ogni azione il risultato è stato negativo di 0,77 dollari, anche se va detto che senza oneri da svalutazione (legati alla riforma finanziaria approvata la scorsa estate) per 10,4 miliardi di dollari, BoA avrebbe fatto registrare un utile netto di 3,1 miliardi.

Dunque il risultato sarebbe potuto essere positivo di 27 centesimi di dollaro per azione, cioè superiore rispetto alle previsioni degli analisti, che avevano stimato un utile per azione di 18 centesimi di dollaro.

I ricavi del gruppo sono invece aumentati, a quota 26,9 miliardi di dollari, contro i 26,04 dello stesso periodo del 2009, anche se questo dato è inferiore rispetto alle stime degli analisti di 27,15 miliardi di dollari.

Bank of America nel terzo trimestre del 2010 ha inoltre effettuato accantonamenti per perdite su crediti per 5,4 miliardi di dollari, con il Tier 1 che a fine settembre era all’11,16% ed il Tier 1 common ratio all’8,45%.

Brian Moynihan, CEO di BoA, ha espresso comunque ottimismo per il futuro del gruppo, annunciando oltre che la banca sia sta adeguando al contesto normativo, con la qualità del credito che continua a migliorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>