Trimestrale luglio-settembre 2009 Gruppo 24 Ore

di Francesco Di Cataldo 1

il gruppo ha pensato di effettuare un riassetto societario andando a realizzare una campagna di tagli che sta già offrendo dei discreti..

La crisi economica scoppiata nel 2007/2008 ha inevitabilmente compromesso la maggior parte dei gruppi editoriali compreso il Gruppo 24 Ore.

L’anno 2009 si chiuderà con un margine operativo lordo limitatamente positivo e il quadro prospettato non è dei migliori con una diminuzione del giro d’affari del 12,5% e questo è causato soprattutto dalla perdita delle entrate pubblicitarie sui giornali gestiti dal gruppo.


Nei primi 9 mesi del 2009 si sono registrati ricavi per 368,9 milioni di euro che, a differenza dell’utile di 14 milioni del 2008, quest’anno c’è un negativo di oltre 22 milioni di euro.


La diminuzione dei ricavi, come detto, è causata da una flessione della pubblicità sulla carta stampata di oltre il 23% rispetto all’anno precedente. Durante la crisi quindi molte aziende hanno preferito tagliare sulla pubblicità.

Ciò non toglie che nelle casse del Gruppo 24 Ore c’è ancora liquidità per oltre 115 milioni di euro spiega il ceo del gruppo, ma la situazione è critica e lo sarà anche l’anno prossimo quando i miglioramenti si vedranno non prima del quarto trimestre.

E’ per questo che il gruppo ha pensato di effettuare un riassetto societario andando a realizzare una campagna di tagli che sta già offrendo dei discreti risultati.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>