Datalogic ottiene prestito ed allunga durata del debito

di Redazione Commenta

Il prestito è stato perfezionato con Banca Nazionale del Lavoro, Mediobanca, BNP Paribas, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Natixis, Gruppo BNP Paribas, Unicredit e Commerzbank.

Un finanziamento per 110 milioni di euro ottenuto da un pool di banche. A stipularlo è stata la società quotata in Borsa a Piazza Affari Datalogic S.p.A. nel precisare in data odierna come il prestito abbia una scadenza a cinque anni, e come permetta alla società di allungare la durata media del debito.



DATALOGIC CEDE DUE MILIONI DI AZIONI PROPRIE

Oltre alla flessibilità operativa il finanziamento, inoltre, permette alla società leader nel settore dei lettori di codici a barre di disporre di risorse finanziarie per acquisire eventualmente società di piccola e di media dimensione. Il prestito è stato perfezionato con Banca Nazionale del Lavoro, Mediobanca, BNP Paribas, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Natixis, Gruppo BNP Paribas, Unicredit e Commerzbank.

ACQUISTO AZIONI DATALOGIC CONSIGLIATO DA BANCA IMI

Per quel che riguarda l’andamento del business ricordiamo che Datalogic ha archiviato il primo trimestre del 2013 con un fatturato a 102 milioni di euro dai 115,4 milioni di euro di ricavi al 31 marzo del 2012. L’ebitda si è attestato nel trimestre a 11 milioni di euro a fronte di un utile netto a 6,1 milioni di euro, e di un indebitamento finanziario netto consolidato che, rispetto ai 121,1 milioni di euro a fine 2012, si è attestato a fine Q1 2013 sostanzialmente stabile a 122 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>