Enel Green Power rafforza crescita in Spagna

di Lucia Guglielmi Commenta

Il nuovo parco eolico messo in esercizio in Spagna ha una potenza complessiva cumulata pari a 18 MW, e si trova sul territorio della Comunità Autonoma di Castiglia e Leon.

Enel Green Power S.p.A., controllata da Enel, si è ulteriormente rafforzata nell’eolico Spagnolo attraverso la messa in esercizio di un nuovo impianto.

A darne notizia in data odierna, mercoledì 9 gennaio del 2013, è stata proprio la società quotata in Borsa a Piazza Affari, ed operante nella produzione di energia da fonti rinnovabili, nel precisare che il collegamento dell’impianto eolico è avvenuto da parte di EGPE, Enel Green Power España, società che opera in Spagna ed in Portogallo, e che è controllata al 40% da Endesa e per il rimanente 60% proprio da Enel Green Power S.p.A..



INVESTIRE PUNTANDO AI DIVIDENDI, OCCHIO AI RISCHI

Il nuovo parco eolico messo in esercizio in Spagna ha una potenza complessiva cumulata pari a 18 MW, e si trova sul territorio della Comunità Autonoma di Castiglia e Leon, per la precisione ad Agreda. Con le sue dodici turbine da 1,5 MW ciascuna di potenza, il parco eolico a regime sarà in grado di produrre annualmente energia elettrica per 48 milioni di KWh circa a fronte di un risparmio annuo di anidride carbonica pari a ben 35 mila tonnellate.

AZIENDE SCALABILI DI PIAZZA AFFARI

Contestualmente in data odierna Enel Green Power ha reso noto che per tre impianti eolici, nelle isole Canarie, sono stati effettuati e completati dei lavori di rifacimento che hanno portato ad un incremento della capacità di 2 MW circa di potenza. Trattasi nello specifico degli impianti eolici, già in esercizio, di Juan Adalid, di Carretera de Arinaga e di Fuencaliente che ora hanno complessivamente una capacità installata di 11 MW circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>