Fonsai si affida a Goldman per il rafforzamento patrimoniale

di Redazione Commenta

Mandato a Goldman Sachs da parte di Fondiaria Sai.

Ieri si è riunito il Consiglio di Amministrazione di Fonsai, il quale ha deciso di dare mandato all’amministratore delegato Emenuele Erbetta e al direttore generale Piergiorgio Peluso di approfondire le possibilità da proporre al consiglio interventi anche strutturali, nel breve periodo, in merito alla patrimonializzazione, con lo scopo di rafforzare il margine di solvibilità del gruppo.

In particolare però il CdA di Fonsai ha affidato a Goldman Sachs e allo studio legale Carbonetti il compito di trovare insieme al gruppo la soluzione migliore per il rafforzamento patrimoniale.


Fonsai deve assolutamente mettere a punto un piano di rafforzamento patrimoniale però sta anche valutando soluzioni alternative al classico aumento di capitale. Il gruppo infatti starebbe pensando pure ad un prestito convertendo.

FONDIARIA SAI

Intanto è stato composto un comitato di cinque amministratori non esecutivi di cui fanno parte da Enzo Mei, Valentina Marocco, Salvatore Militello, Roberto Cappelli, Maurizio Comoli. Questo comitato ha funzioni consultive, controllerà il lavoro di Goldman, poi nel CdA del 21 dicembre saranno prese in esame le proposte della banca d’affari americana.

Come annunciato da una nota ufficiale di Fonsai, la nomina dell’advisor è stata fatta per rendere massimamente efficace e tempestiva la valutazione dei vertici sulle misure di ricapitalizzazione del gruppo. Come advisor legale opererà lo Studio Carbonetti a fianco di Goldman.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>