Italia Independent, Equita fissa il nuovo prezzo

di Carlo Valuta Commenta

Secondo gli analisti deve essere decuplicato.

Le previsioni del management riportano in cima alla lista dei desideri degli azionisti il titolo Italia Independent presso l’Aim Italia.

L’azione balza, infatti, contro corrente del 4,25% a 27 euro dopo che il fondatore, Lapo Elkann, ha detto di vedere l’azienda tra i primi cinque produttori nel settore dell’occhialeria. Il titolo resta, comunque, ancora sotto il massimo dell’anno segnato lo scorso 2 aprile a 38,15 euro.

Escluso dalla corsa il super colosso Luxottica che è “un unicum irripetibile”, l’ad di Italia Independent, Andrea Tessitore, ha spiegato che un traguardo fattibile è quello di mirare a poter essere “nella top five dei produttori mondiali”, anche alla luce della forte frammentazione nella fascia “prezzo medio”.

Il management continuerà, in particolare, a fare accordi con grandi brand perché crede nella “contaminazione, nelle sinergie di creatività e per noi è un’opportunità di crescita, di visibilità praticamente a costo zero”. Confermato, dunque, il focus su accordi con brand importanti, “uno strumento fondamentale per rafforzare la visibilità del marchio”, a detta degli analisti di Equita.

Ma per diventare grandi come sogna il suo azionista, non basteranno le joint venture con le griffe: “noi vogliamo crescere secondo la nostra strategia e filosofia industriale. Siamo anche disposti a una totale apertura al mercato, a ridurci nel capitale se servisse, a creare un gruppo che risponda ai nostri requisiti. Ma non siamo obbligati”, ha precisato.

Il management ha quindi ribadito, oltre all’obiettivo di passare dal listino Aim allo Star entro il 2016, l’apertura a potenziali diluizioni nel capitale per supportare la crescita che negli ultimi anni è stata esponenziale: dai 15 milioni di euro del 2012 agli oltre 30 milioni dell’anno scorso fino ai 40 milioni attesi degli analisti alla fine di quest’anno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>