Progetto Salini per grande Impregilo

by Redazione Commenta

Pietro Salini, amministratore delegato del gruppo romano Salini Costruzioni, è molto duro contro l’attuale consiglio d’amministrazione Impregilo, reo di essere in colpevole ritardo su progetti simbolo (come ad esempio, Panama) e di non pensare affatto alla gestione dell’azienda

 Pietro Salini, amministratore delegato del gruppo romano Salini Costruzioni, è molto duro contro l’attuale consiglio d’amministrazione Impregilo, reo di essere in colpevole ritardo su progetti simbolo (come ad esempio, Panama) e di non pensare affatto alla gestione dell’azienda. Salini è convinto di avere in mano le carte giuste da giocare nella decisiva assemblea del 12 luglio prossimo, quando si capirà il futuro del general contractor italiano che attualmente è conteso da Gavio e Salini. Entrambi hanno più del 29% del capitale della società, ma il cda è formato da membri votati dall’azionista di Tortona.

Il progetto Salini prevede la nascita del leader mondiale nel settore delle grandi infrastrutture, attraverso l’integrazione tra il gruppo Salini e Impregilo. Il costruttore capitolino vuole puntare sul miglioramento della struttura finanziaria, mediante la vendita di partecipazioni non strategiche e la riduzione del costo degli interessi sul debito. Inoltre, Salini ha intenzione di distribuire un dividendo straordinario per un importo compreso tra 1,5 e 2 euro per azione.

► PIANO B DI SALINI IN VISTA DELL’ASSEMBLEA IMPREGILO

Nel lungo periodo il progetto Salini prevede la riconversione sul core business. Il costruttore romano critica la scelta di vendere il 19% della controllata brasiliana Ecorodovias al socio Primav a un prezzo molto basso rispetto al suo reale valore. Secondo Salini la partecipazione in Ecorodovias vale oltre un miliardo ai valori attuali, ma si arriva a 1,3 miliardi aggiungendo il premio di controllo del 25-30%.

â–º RATING IMPREGILO TAGLIATO DA CHEUVREUX

Attualmente l’azionariato Impregilo è così suddiviso: Igli (gruppo Gavio) 29,96%, Salini SpA 29,234%, Amber Capital Lp 5,096%, mercato 35,71%. Il titolo Impregilo ha chiuso ieri con una perdita dell’1,08% a 3,304 euro alla borsa di Milano. Da inizio anno le azioni del general contractor italiano guadagnano circa il 43%. Il massimo annualee è stato toccato il 22 giugno a 3,718 euro.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>