Udienza Corte Appello Cir-Fininvest

di Francesco Di Cataldo 1

La sentenza stabiliva infatti un risarcimento di 750 milioni di euro alla Cir per via del processo a carico di Previti-Mills-Mondadori..

In queste ore si è riunita la Corte di Appello che ha stabilito la sospenpensione della sentenza esecutiva che vede Mondadori e quindi il Gruppo Fininvest obbligata a risarcire Cir di De Benedetti una somma pari a circa 750 milioni di euro. L’udienza prevede la sottoscrizione di fidejussione bancaria in attesa del giudizio di secondo grado. La fidejussione sarà però verificata il 22 dicembre 2009. Il processo di secondo grado inizierà il 23 Febbraio 2010 e la durata è impossibile da stabilire a priori.

Il ricorso presentato da Fininvest sulla sentenza pronunciata faceva leva sull’entità della cifra che non era stata valutata da nessun perito durante tutta la fase di processo.


La sentenza stabiliva infatti un risarcimento di 750 milioni di euro alla Cir per via del processo a carico di Previti-Mills-Mondadori sul pagamento del giudice per la sentenza di corruzione sul Lodo Mondadori.


Nella giornata di oggi il titolo Cir è in forte salita in attesa della decisione della corte di appello. Il titolo infatti a Piazza Affari sta guadagnando il 3,26% portandosi così a quotarsi a 1,68 euro lontano ancora dal target price proposto da Equita di 1,9 euro per azione con un giudizio di BUY.

Nella giornata di oggi anche Mondadori è in discreta salita sfiorando il 3,74% in territorio positivo. La situazione potrebbe essere molto volatile.

Tra i legali di Fininvest c’è Romano Vaccarella che ha spiegato la decisione così: Spargere sangue in questa fase non è utile. A noi interessa una decisione sollecita. Questo interesse ce l’ha anche la Cir

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>