Deutsche Bank promuove il titolo Enel a buy

di Alessandro Bombardieri Commenta

Borse che sembrano iniziare non nel migliore dei modi questa nuova settimana...

Borse che sembrano iniziare non nel migliore dei modi questa nuova settimana, infatti la quasi totalità delle principali piazze europee è in territorio negativo, solamente a Piazza Affari il Ftse Mib si è ritirato su dopo un avvio negativo, in questo momento guadagna lo 0,41% a quota 21490 punti. Il Cac di Parigi perde lo 0,48%, il Ftse di Londra cede lo 0,42% e il Dax di Francoforte lascia sul campo lo 0,45%.

Quest’avvio negativo è dovuto soprattutto alla volontà di molti investitori di realizzare qualche guadagno in seguito a quattro settimane ottime, infatti ora le borse sono ai massimi da nove mesi a questa parte.

I dati sulla disoccupazione Usa nel mese di luglio 2009 hanno spinto nella notte italiana l’indice giapponese Nikkei, che ha così toccato il suo massimo degli ultimi 10 mesi, chiudendo guadagnando l’1,1% a 10.524 punti.

Il Wti nei mercati asiatici ha chiuso a quota 71 dollari, i titoli petroliferi in Italia sono contrastati, perdono Eni (-0,49%) e Saipem (-0,63%), positiva invece Saras (+0,43%) grazie anche al nuovo giudizio di BofA-Merrill Lynch che ne ha alzato il giudizio a buy da underperform.

Erg (-1,35% a 10,26 euro) ha visto il suo target price scendere da 10,8 euro a 10,4 euro, da parte di Citigroup che ne ha confermato il giudizio hold. Enel sta guadagnando lo 0,51% a 3,92 euro grazie a Deutsche Bank che da sell promuove il titolo a buy.

I migliori titoli in avvio di seduta a Piazza Affari risultano essere Intesa San Paolo (+2,91% a 2,9 euro), Buzzi Unicem (+1,33% a 10,64 euro), Unipol (+1,07%), Mondadori (+1,04%) e Banca Popolare Milano a +1%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>