Igt, ottimo lo sbarco a Wall Street

di Carlo Valuta Commenta

Ottimo esordio per la società nata dalla fusione con Gtech.

Primo giorno nella nuova ‘casa’ di Wall Street per gli scambi della International Game Technologies plc, ovvero la società della italiana De Agostini creata dalla fusione tra Gtech (la ex Lottomatica) e l’americana Igt.

L’accordo, stipultato durante il luglio scorso, ha dato inizio a un colosso mondiale nel campo dei giochi regolamentati, delle lotterie e delle slot machine.

All’avvio degli scambi al New York Stock Exchange. International Game Technologies plc, che mantiene il simbolo Igt, è partita in rialzo di oltre otto punti percentuali, salendo verso la soglia di 19,3 dollari per azione

L’accordo da 4,7 miliardi di dollari in contanti e azioni con cui gtech ha acquistato la controparte americana, contemplava la creazione di una newco con domicilio fiscale nel Regno Unito, come avvenuto nel caso di Fiat e Chrysler, ma appunto quotata a Wall Street. Come si legge in una nota, la fusione “è effettiva dalle 00.01 del 7 aprile 2015 e immediatamente dopo sarà completata l’acquisizione della società statunitense International Game Technology”.

La nuova Igt plc ha il suo quartier generale a Londra e ha le sue sedi operative a Roma e, negli Stati Uniti, in Rhode Island e Nevada.

Il principale azionista del nuovo colosso mondiale nelle lotterie e nelle slot machines è, come accennato in precedenza, la De Agostini di Novara. In un’intervista rilanciata agli organi di stampa, il presidente Marco Drago ha dichiarato:

De Agostini fa e farà l’azionista di Igt come fa l’editore da sempre, con gli stessi valori etici e la stessa passione con cui sviluppiamo tutte le nostre attività, con grande attenzione all’impatto sociale dei nostri prodotti.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>