Piazza Affari tra le peggiori in Europa a metà seduta

di Redazione Commenta

Dopo il rialzo di ieri, a metà seduta di oggi la Borsa di Milano fa registrare un ribasso che risulta essere tra i peggiori d’Europa. Piazza Affari è a -0,93%. Peggio di le Parigi con il -1,05 e Madrid con il -1,07. Non vanno bene neanche Bruxelles a -0,73% e Londra a -0,54%. Perdite più contenute per Amsterdam a -0,37% e Francoforte a -0,39%. Lo spread è stabile a 236 punti.

Ieri Piazza Affari aveva chiuso in netto rialzo risultando tra le migliori in Europa. L’indice benchmark FTSE Mib ha fatto registrare un aumento del 2,24%. È stata raggiunta di nuovo la soglia di 19 mila punti per effetto dei flussi di acquisto dei finanziari, che è stato il migliore indice europeo della giornata.

Oggi apertura debole di tutti i listini europei con l’attenzione rivolta soprattutto alla pubblicazione dell’indice Zew che riguarda la fiducia delle imprese tedesche. Piazza Affari è in linea con le altre Borse europee tutte contraddistinte dal segno meno. Tra i peggiori ci sono i titoli del comparto bancario che ieri erano invece stati tra i migliori. Tra questi, Bpm apre con un -1,8 per effetto del downgrade di Fitch. Segno negativo anche per Banco Popolare che perde lo 0,51%, Intesa Sanpaolo che si attesta a -0,4% e Unicredit a -0,28%.

Tra gli altri, negativi Saipem con il -1,68% ed Eni con il -1,2%, penalizzate dagli analisti di Equita. Debole Fonsai a -1,11%, mentre in controtendenza c’è Finmeccanica con il +0,54%. In questo caso l’effetto si spiega con l’interesse per Avio Spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>