Euro ai minimi da sette settimane

di Alessandro Bombardieri Commenta

La moneta unica europea ha toccato quota 1,3387...

Come saprete, nella giornata di ieri le borse europee hanno fatto registrare notevoli cali, sui timori di un possibile contagio dall’Irlanda, alle prese con la crisi del debito sovrano.

Tutti i principali listini del Vecchio Continente hanno lasciato sul campo circa 2 punti percentuali, e sono arrivate addirittura le dichiarazioni pessimistiche della Merkel, che ha detto che la situazione attuale è eccezionalmente seria, in particolare per l’euro.

Nel pomeriggio della tribolata giornata di ieri, la moneta unica europea ha toccato quota 1,3387, raggiungendo così il minimo da circa sette settimane ad oggi.

Era infatti da fine settembre che il valore dell’euro non era su questi livelli.

Proprio ieri la Banca Centrale Europea aveva fissato il cambio euro-dollaro a 1,3647, ma la velocità con cui sta accelerando la crisi del debito sovrano non lascia scampo.

Anche i titoli di stato dei famosi PIIGS ieri hanno sofferto molto, e anche dal mondo politico sono arrivate dichiarazioni molto poco confortanti.

Se la passa un po’ meglio il dollaro americano, nonostante le borse abbiano segnato notevoli cali anche oltreoceano, grazie al calo della tendenza al rischio sui mercati dopo l’attacco della Corea del Nord a quella del Sud di ieri mattina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>