Vendite auto Chrysler maggio 2012 in forte crescita

di Lucia Guglielmi Commenta

Il mese scorso per Chrysler Group LLC le vendite si sono attestata a 150.041 con un incremento del 30% rispetto al mese di maggio del 2011.

Un mese di maggio da incorniciare, il migliore degli ultimi cinque anni per la società Chrysler Group LLC, che in America ha fatto registrare vendite in aumento di ben il 30%. A darne notizia è stato il Gruppo Fiat S.p.A. nel sottolineare come quello di Chrysler Group LLC sia stato i 26-esimo mese consecutivo di aumento delle vendite a fronte di ben 12 di questi 26 mesi di espansione caratterizzati da tassi di crescita pari ad almeno il 20%.

Nel dettaglio, il mese scorso per Chrysler Group LLC le vendite si sono attestate a 150.041 con un incremento del 30% rispetto al mese di maggio del 2011. A fronte di alcuni record di vendite stabiliti da alcuni brand del Gruppo, tutti i marchi Chrysler Group LLC il mese scorso hanno contribuito alla crescita delle vendite, da Chrysler a Fiat e passando per Ram Truck, Jeep e Dodge.



TITOLO FIAT BOCCIATO DA MORGAN STANLEY

In accordo con un comunicato ufficiale emesso in data odierna dalla multinazionale torinese quotata in Borsa a Piazza Affari, il brand Fiat negli States ha conseguito anno su anno un aumento delle vendite pari a ben il 128%. Trattasi della crescita più elevata tra i marchi di Chrysler Group LLC, e del quarto record consecutivo mensile di vendite.

FIAT INDUSTRIAL POSSIBILE ACQUISTO QUOTE DI MINORANZA CNH

Il responsabile commerciale per gli USA di Chrysler Group LLC, Reid Bigland, ha sottolineato come negli Stati Uniti il mercato dell’auto continui a crescere nonostante le incertezze economiche su scala globale. E considerando le forti richieste di veicoli prodotti da Chrysler Group LLC, Reid Bigland ha fatto presente che si sta lavorando per incrementare nei tempi più brevi possibili la capacità produttiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>