A2A raddoppia dividendo per gli azionisti

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Il Consiglio di Gestione della società proporrà infatti all’Assemblea dei Soci l’approvazione di un dividendo unitario di 0,026 euro per azione tenendo conto dei risultati dell’esercizio 2012.

In data 27 giugno, con stacco della cedola il 24 giugno del 2013, gli azionisti della società quotata in Borsa a Piazza Affari A2A S.p.A. incasseranno sull’esercizio 2012 un dividendo doppio rispetto ai 0,013 euro unitari riconosciuti lo scorso anno sull’esercizio 2011.

Il Consiglio di Gestione della società proporrà infatti all’Assemblea dei Soci l’approvazione di un dividendo unitario di 0,026 euro per azione tenendo conto dei risultati dell’esercizio 2012. Nel dettaglio, A2A S.p.A. ha chiuso l’anno con una crescita del giro d’affari consolidato del 5,7% a 6,5 miliardi di euro a fronte di un margine operativo lordo di 1,06 miliardi di euro, un cash flow netto di 732 milioni di euro, ed un utile netto di 260 milioni di euro.



AZIONI SU CUI INVESTIRE IN CASO DI RECESSIONE

Il dato sui profitti è in forte inversione se si considera che l’esercizio 2011 era stato chiuso con una perdita di 423 milioni di euro riconducibile a svalutazioni per 627 milioni di euro. In chiusura d’esercizio la posizione finanziaria netta di A2A S.p.A. si è attestata a 4,37 miliardi di euro a fronte di un rapporto di indebitamento in discesa da 4,4 a 4,1.

TITOLI AZIONARI CONSIGLIATI DA EXANE BNP PARIBAS

Per quel che riguarda l’evoluzione prevedibile della gestione, per il corrente anno A2A S.p.A., in accordo con un comunicato ufficiale emesso in data odierna, intende agire in linea con il 2012 ed in particolare con l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’attuale rapporto di indebitamento. Questo, sebbene le condizioni settoriali e macroeconomiche non siano in miglioramento, attraverso le efficienze ed il pieno consolidamento dei risultati annuali di Edipower.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>