Dividendi Telefonica superiori alle attese

di Stefania Russo Commenta

Buone notizie per gli azionisti di Telefonica, la compagnia telefonica spagnola nonchè il maggior gruppo europeo nel campo delle telefonia ha..

Buone notizie per gli azionisti di Telefonica, la compagnia telefonica spagnola nonchè il maggior gruppo europeo nel campo delle telefonia ha infatti comunicato che offrirà dei dividendi che nel contesto dell’attuale situazione economica sono decisamente superiori alle attese.

La società, infatti, ha comunicato che il prossimo anno distribuirà un dividendo di 1,40 euro per azione, in aumento rispetto all’1,15 euro pagato nel 2009 e al di sopra delle previsioni degli analisti che avevano parlato di dividendi a 1,27 euro per azione.


La decisoni di distribuire dividendi di ammontare piuttosto elevato sia rispetto alle attese degli analisti sia rispetto alla situazione di recessione che caratterizza l’economia globale non dipende da un miglioramento dei risultati, anzi, Telefonica al contrario ha ridotto le previsioni di utili per azione a 2,10 da 2,30 euro per il prossimo anno.


La decisione di rivedere al ribasso le previsioni di utili è una scelta che deriva dal fatto che il contesto economico continua ad essere caratterizzato da una profonda incertezza e i segnali di ripresa stentano ad arrivare. In ogni caso anche dopo la revisione le stime continuano ad essere superiori a quelle previste dagli analisti che avevano previsto un utile per azione di 1,83 euro.

Gli analisti, inoltre, si aspettavano l’annuncio di un buyback in occasione dell’investor day ma che al contrario non è arrivato. In ogni caso si pensa che l’amministratore delegato Cesar Alierta prevede comunque questa possibilità visto che nella presentazione ha affermato che un buyback tattico può essere preso in considerazione per eccessi di cash flow.

Il titolo Telefonica a Madrid è salito dell’1,14% a 19,44 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>