Dividendo Piquadro esercizio 2011-2012

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Una volta approvato, a fronte dello stacco della cedola numero 5, il dividendo sarà messo in pagamento a favore degli azionisti Piquadro S.p.A. in data 2 agosto del 2012.

Il Consiglio di Amministrazione di Piquadro S.p.A., società quotata in Borsa a Piazza Affari e leader negli articoli di pelletteria, proporrà alla prossima Assemblea dei Soci il pagamento di una cedola a valere sull’esercizio di bilancio 2011-2012.

Trattasi, nello specifico, di un dividendo proposto dal CdA a 0,06 euro per azione da approvare da parte dell’Assemblea convocata il 24 luglio del 2012 e, occorrendo, due giorni dopo in seconda convocazione. Una volta approvato, a fronte dello stacco della cedola numero 5, il dividendo sarà messo in pagamento a favore degli azionisti Piquadro S.p.A. in data 2 agosto del 2012.



TITOLI AZIONARI CONSIGLIATI DA EXANE BNP PARIBAS

A darne notizia in data odierna è stata proprio la società quotata in Borsa a Piazza Affari dopo che il Consiglio di Amministrazione ha approvato il progetto di bilancio annuale, quello dall’1 aprile del 2011 al 31 marzo del 2012.

AZIONI SU CUI INVESTIRE IN CASO DI RECESSIONE

Nel dettaglio, l’anno fiscale è stato archiviato con un volume d’affari in rialzo anno su anno del 4,3% a 64,4 milioni di euro a fronte di un Ebitda a 14,2 milioni di euro, ed un Ebit a 11,8 milioni di euro corrispondente al 18,2% dei ricavi. L’utile netto consolidato annuale si è attestato a 7,8 milioni di euro, in calo rispetto ai 9,1 milioni di euro al 31 marzo del 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>