Tassi di interesse alzati all’1,25% dalla Bce

di Redazione Commenta

Al termine della consueta riunione mensile di politica monetaria tenuta oggi, la Banca Centrale europea ha deciso di alzare i tassi di interesse..

Al termine della consueta riunione mensile di politica monetaria tenuta oggi, la Banca centrale europea ha deciso di alzare i tassi di interesse di un quarto di punto percentuale portandoli all’1,25%. Le previsioni, inoltre, parlano di ulteriori rialzi di 0,25 punti nel corso dei prossimi mesi fino ad arrivare al 2% entro la fine dell’anno o al massimo i primi mesi del 2012.

La decisione della Bce era stata ampiamente prevista dagli analisti, soprattutto dopo che al termine della riunione del mese scorso il presidente Jean-Claude Trichet aveva per la prima volta parlato di un “possibile” rialzo ad aprile alla luce della velocità con cui sta crescendo l’inflazione nella zona euro.


Quel che è certo, tuttavia, è che la politica monetaria adottata dalla Bce si differenzia da quella della Banca d’Inghilterra, che proprio oggi ha comunicato di aver deciso di mantenere invariati i tassi di interesse al minimo storico dello 0,50%, e da quella della Federal Reserve, che ha invece esplicitamente detto di non voler procedere, almeno per il momento, ad un rialzo dei tassi di interesse perchè teme che questo possa rappresentare un freno per la ripresa economica.

A seguito della decisione della Bce, dunque, a partire dal 13 aprile 2011 il tasso sulle principali operazioni di rifinanziamento salirà all’1,25%, il tasso sulle operazioni marginali salirà al 2% e il tasso sui depositi di breve termine custoditi dalla Bce sarà pari allo 0,50%.

[email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>