Edf, via libera alla conquista di British Energy?

di Francesco Di Cataldo Commenta

La strada verso British Energy, dopo l’abbandono di Iberdrola, dovrebbe infatti rimanere piuttosto..

 Dopo l’esplicita rinuncia di Iberdrola, che ha dichiarato di non essere più interessata ad acquistare British Energy per i suoi investimenti nell’energia nucleare nel Regno Unito a causa dell’elevato prezzo delle sue azioni, tutto sembra andare a vantaggio di Edf, altro colosso europeo in lizza per mettere le mani sul gruppo britannico.

La strada verso British Energy, dopo l’abbandono di Iberdrola, dovrebbe infatti rimanere piuttosto sgombra per Edf, compagnia francese che potrebbe pertanto presto mettere le mani sulla società d’oltremanica.


Tuttavia ci pare ancora prematuro parlare di futuro accordo. Sosteniamo infatti che, come dichiarato dalla compagnia spagnola, se il prezzo delle azioni era stato giudicato “elevato” dal candidato Iberdrola, tanto da provocare un esplicito abbandono della contesa, alle stesse conclusioni potrebbe presto arrivare la stessa Edf, che dal canto suo non sembra particolarmente ansiosa di compiere passi troppo lunghi per arrivare a British Energy.

E, a quanto pare, identica opinione hanno anche gli investitori di Spagna e Regno Unito, visto che entrambe le società hanno dovuto cedere qualche metro di terreno nelle rispettive Borse. Edf ha infatti perso il 5% in una sola giornata di negoziazioni, spinta al ribasso dai timori che la società possa imbarcarsi in una trattativa infruttuosa. British Energy ha invece ceduto l’1,5% alla Borsa di Londra.

Lecito quindi affermare che nella battaglia per British Energy, per ora, nessuno è ancora uscito vincitore.

Roberto Rais

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>