Gavio e Intesa Sanpaolo nella maggioranza delle autostrade milanesi attraverso Tem e BreBemi

di Carlo Valuta Commenta

Gavio ha comunicato che insieme a Intesa Sanpaolo ha fatto un accordo per immettere capitali in Tangenziali Esterni di Milano, dove la holding e la Tem, in Tangenziale esterna Spa, con la società operativa TE, e in Autostrade Lombarde che è la holding e BreBemi la società operativa.

Gavio e Intesa Sanpaolo hanno sottoscritto un accordo che, in particolare, prevede un aumento di capitale di Tem per un totale di 96,1 milioni di euro. Di questi, 45,6 milioni riguardano Satap, 17,7 milioni Sias e i rimanenti 32,8 milioni Intesa Sanpaolo. Inoltre, Sias e Intesa Sanpaolo contribuiranno alla sottoscrizione del finanziamento soci subordinato per un totale di 115 milioni di euro. Sias si impegna per 41,6 milioni e Intesa Sanpaolo per 14,8 milioni.

In un comunicato di Impregilo si legge anche che Itinera, che è una società che appartiene al gruppo Gavio, ha acquistato il 17,77% di TE per 39,1 milioni di euro e il 3,74% di Tem per 4,7 milioni di euro. Tra Gavio e Impregilo l’accordo è legato alla rinuncia degli altri soci di Tema df esercitare l’opzione sull’aumento di capitale. Inoltre, l’accordo tra le due società è subordinato anche alla sottoscrizione da parte di alcuni soci costruttori dell’aumento di almeno il 25% di TE.

In base a questi accordi, Gavio e Intesa Sanpaolo arriverebbero a controllare il 59,1% di Tem, con Sias che avrà una quota del 40%, Intesa Sanpaolo del 17,5% e Itinera dell1,6%. Si profila anche una fusione tra Tem e Autostrade Lombarde, dove Gavio e Intesa Sanpaolo sono in maggioranza. L’investimento in generale di Gavio nelle autostrade milanesi è di circa 300 milioni di euro dimostrando di credere nella crescita dell’Italia e nello sviluppo delle infrastrutture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>