Investire nel mattone per scampare alle tensioni finanziarie

di Stefania Russo 1

In un periodo di incertezza causato principalmente dalla crisi che sta colpendo il Vecchio Continente a causa dell'evato deficit di alcuni paesi europei..

In un periodo di incertezza causato principalmente dalla crisi che sta colpendo il Vecchio Continente a causa dell’evato deficit di alcuni paesi europei, gli investitori sono alla ricerca di investimenti sicuri che consentano di preservare i propri risparmi e al tempo stesso ottenere rendimenti, seppur minimi.

Alcuni scelgono di investire nelle valute rifugio, altri infece preferiscono affidarsi al più classico degli investimenti: il mattone.


Gli esperti sono concordi nel ritenere che con ogni probabilità le tensioni finanziarie porteranno ad un incremento dei tassi di interesse, circostanza che porterà ad un aumento dell’inflazione, configuarando quindi uno scenario positivo per il mercato immobiliare. Tutto questo, però, andrà inevitabilmente ad accentuare il divario che c’è tra chi dispone di una certa liquidità e può quindi pagare tutto o gran parte dell’immobile in contanti e chi, invece, deve finanziare l’acquisto ricorrendo ad un mutuo.

Fatto sta che in questo periodo sempre più famiglie scelgono di preservare i propri risparmi comprando immobili, a dimostrarlo gli ultimi dati e le previsioni degli esperti, secondo cui nel corso dei prossimi mesi ci sarà un incremento delle compravendite immobiliari. In Italia, in particolare, si stima un incremento che si aggira intorno al 5% per il 2010 e che proseguirà anche nel corso dei mesi successivi.

Per la fine del 2011, inoltre, è atteso un miglioramento dell’1,2% del fatturato del comparto immmobiliare, anche se crescerà soprattutto la quota degli acquisti relativi ad immobili di minor valore unitario, in quanto a crescere saranno soprattutto gli acquisti che hanno come scopo l’investimento e non quelli il cui obiettivo è ottenere la proprietà dell’abitazione in si vive.

Commenti (1)

  1. In una nazione come quella Italiana dove gli immobili godano di grossa fiducia, oltretutto ripagata da una sostanziale tenuta anche di fronte ad una delle crisi più profonde che l’ economia moderna abbia conosciuto. Il mercato immobiliare potrebbe così beneficiare di una ripresa che potrà beneficiare oltre che dell’interesse degli investitori anche di prezzi più favorevoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>