Moda, le cinque migliori griffe su cui investire

di Carlo Valuta Commenta

Rbc Capital Markets ha scavato nel settore del lusso osservando i titoli che da inizio 2016 hanno realizzato la migliore performance.

Le cinque migliori griffe di moda sulle quali investire? E’ presto detto. Rbc Capital Markets ha scavato nel settore del lusso osservando i titoli che da inizio 2016 hanno realizzato la migliore performance.

A woman stands a a bus station advertisinfg a lottery in Athens on September 19, 2012. Greece's finance minister said yesterday that Athens is close to sealing a deal with its international lenders on fresh austerity measures in exchange for billions of euros in aid funds. AFP PHOTO /LOUISA GOULIAMAKI        (Photo credit should read LOUISA GOULIAMAKI/AFP/Getty Images)

Quali sono?

1) Lvmh 

Sul leader mondiale del settore il rating è overweight (sovrappesare) con target price 180 euro, che implica un potenziale di rialzo dalla quotazione attuale di 154 euro. Il titolo, che capitalizza 72,2 miliardi di euro, viene scambiato con un multiplo di 16,8 sull’utile 2016 e di 15,5 su quello del 2017. Il rendimento del dividendo 2016 è 2,8%, mentre quello del 2017 è 3%. Negli ultimi 12 mesi è sceso del 15%.

2) Kering 

Al gruppo guidato da Francois-Henri Pinault è stato assegnato il prezzo obiettivo di 175 euro, del 9% superiore alle quotazioni attuali, con giudizio neutrale (sector perform). Il p/e del titolo, che capitalizza 19,6 miliardi di euro, scende da 16,3 nel 2016 a 14,7 nel 2017. Il dividend yield 2016 è 3,1%, mentre il rendimento del free cash flow è 5,5%. La performance a un anno è negativa (-8%).

3) Richemont

Sulla griffe è stato confermato il giudizio è positivo (outperform), con prezzo obiettivo 72 franchi svizzeri, contro una quotazione attuale di 56. Il titolo, che capitalizza 27,6 miliardi di euro, tratta 18,6 volte l’utile 2016 e 17 quello del 2017. Il dividend yield 2016 è 3,4%, inferiore a quello del free cash flow (4,9%). Sul listino di Zurigo ha lasciato sul terreno da gennaio il 20% e negli ultimi 12 mesi oltre il 30%.

4) Tod’s

Rating underperform (performance inferiore al mercato). Il target price di 55 euro è di poco superiore alle quotazioni attuali (52,50 euro), mentre il p/e scende da 16,2 del 2016 a 14,9 del 2017. Il rendimento del titolo, che capitalizza 1,7 miliardi di euro, è interessante (4,1% nell’esercizio 2016 e 4,5% nel 2017). Negli ultimi 12 mesi ha perso a piazza Affari il 41% e da inizio anno il 26%.

5) Swatch

Rating positivo (outperform) per il gruppo svizzero (13 miliardi di euro di capitalizzazione), che merita il target price di 320 franchi, contro una quotazione recente di 258. Il titolo tratta 18,8 volte l’utile 2016 e 14,4 quello del 2017. Il dividend yield 2016 è 2,9%, a fronte di un rendimento del free cash flow del 7,5%. Da inizio anno è sceso del 27%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>